Chi Sono
Marco Chierici

Ho sempre pensato che l'andare in montagna sia il giusto connubio tra il raggiungere la vetta, trasmettere il proprio "sapere", condividere con altre persone situazioni, apprendere da altri cose nuove. In effetti così è stato.

Frequento la montagna si può dire da sempre, mi ritengo fortunato avendo avuto come compagni di avventura amici che come me volevano condividere il piacere di una gita, un'escursione e tante altre cose.

Dopo trentacinque anni di attività presso la Scuola di Scialpinismo di cui faccio parte, realtà nella quale sono cresciuto tecnicamente, il passo successivo ho ritenuto potesse essere quello di intraprendere un'attività non più circoscritta al solo ambito sportivo dello scialpinismo, ma professionale mettendomi in gioco su un terreno aimè estremamente vasto e complesso quale la natura  a 360°, cercando di trovare in essa gli spazi per poter offrire a chi è interessato un accompagnamento guidato il più ricco possibile di cultura, natura e ovviamente sicurezza.

Perchè un accompagnamento guidato ?

...Bella domanda..!.. le risposte potrebbero essere le più svariate, vediamo di evidenziarne almeno una.

E' una scelta non sempre facile, esistono regole comportamentali da osservare, sia nei confronti della natura ma anche all'interno del gruppo stesso, un'assunzione di responsabilità da parte di tutti per garantire la sicurezza, la partecipazione ha un costo, ecc. ecc.

Tuttavia sono convinto che fare un'escursione guidata significa imparare ad esempio ad osservare, che non vuol dire guardare e basta, ma saper cogliere le sfumature di quello che ci circonda è un ottimo condimento per rendere l'escursione decisamente più interessante e appagante. C'è chi per esempio non si sente sicuro di fare un'escursione in piena autonomia, vuoi perchè non conosce la zona, non si sente sicuro, preferisce quindi adottare una soluzione di questo tipo soprattutto su itinerari poco conosciuti o magari per mancanza di esperienza o per sapersi muovere meglio in caso di nebbia.

Queste sono solamente alcune delle motivazioni che possono essere alla base di una scelta di questo tipo, senza per altro nulla togliere all'essere autodidatti nell'organizzare le proprie escursioni magari tra amici.

Qualche informazione personale: 

Sono appassionato di Nivologia e tutto ciò che è inerente a questa materia, prevenzione, soccorso, didattica e studio del manto nevoso.

Svolgo ormai da diversi anni attività didattica e pratica sulla sicurezza in ambiente innevato rivolgendomi a gruppi organizzati, scuole CAI, e quanti altri siano interessati ad approfondire questa materia.

Sarà sicuramente il mio obiettivo quello di organizzare stage sia teorici che pratici non solo sull'ambiente neve, ma spaziando in altri ambiti quali ad esempio la fotografia, la topografia e l'orientamento, e altre ancora, avvalendomi quando necessario di professionisti o esperti nei vari settori.

Titoli personali: (leggenda)

Professionali:

  • Marchi   GAE:   Guida Ambientale Escursionistica
  •     Guida MTB - Accademia Nazionale
  •    ON:  Osservatore Nivologico - qualifica AINEVA mod. 2A
  •                            Operatore lavoro in fune: Addetto ai sistemi di accesso e posizionamento per lavori in fune
  •                            Preposto alla sicurezza: Preposto con funzione di sorvegliante ai lavoratori in fune
 
Ambito CAI:
  • Marchi   INSA:  Istruttore Nazionale di Sci Alpinismo
  • Marchi   INV: Istruttore di Neve e Valanghe - SVI Servizio Valanghe Italiano

Altri:

  •    NPA: Nikon Photographer advanced

Materiali e Attrezzature destinate all'attività:
  • N° 7 pale da neve 
  • N° 7 Sonde da valanga
  • N° 10 ARTVA
  • Sistema STS ORTOVOX per simulazione ricerca in valanga
  • N° 1 GPS Cartografico
  • Cartografia completa 
  • N° 1 Telefono Satellitare destinato al soccorso
  • N° 5 Racchette da neve
  • N° 5 paia di bastoncini telescopici
  • N° 2 Binocoli
  • Attrezzatura completa per profili nivometrici
  • N° 2 Sonde penetrometriche professionali