Valle Pesio
Trekking del Marguareis

5 giorni di Trekking in ambiente carsico straordinariamente panoramico

Il trekking del Marguareis, è senza dubbio un percorso di particolare interesse dal punto di vista geologico. Sono ben quattro le valli che vengono toccate durante il trekking del Marguareis: la valle Pesio, la valle Ellero, la val Corsaglia e l’Alta Val Tanaro.
Ci troviamo in un ambiente carsico di straordinaria bellezza, ricco di erosioni dovute all'azione dell'acqua, fenomeni di carsismo che presentano un'infinità di grotte. Si alternano paesaggi differenti a seconda delle quote e dei versanti, partiamo con i boschi di abete bianco della Valle Pesio, per arrivare poi alle zone pascolive dell'alta val Ellero, si arriva poi in Val Corsaglia dove sono presenti i laghi Raschera e Brignola, per finire poi in val Tanaro fino al Rifugio Don Barbera da cui inizia l'ultima tappaattraverso la spettacolare conca delle Carsene che ci riconduce al punto di partenza in Valle Pesio.

Pesio
Valle Pesio – Trekking del Marguareis 459 €

Dal: 05/09/2018 al: 09/09/2018
Tipologia: Trekking Itinerante
Meta: Anello del Marguareis
Ritrovo: Certosa di Pesio
Ora ritrovo: 09.00
Dislivello: Vario a seconda delle tappe
Difficoltà: E - Escursionistico
Giorni: 5
Pernottamenti: 4 + 1 per la sera di arrivo per chi arriva da distante
Sistemazione: Rifugio
Trattamento: 1/2 pensione
Pranzo: al sacco

Costo: 459 €
Note sul Costo: Euro 459 / a persona per gruppi di minimo 4 persone
Euro 358 / a persona per gruppi da 5 a 8 persone-

Per numeri inferiori 4 possiamo concordare il prezzo
Sono previsti sconti per soci CAI


Per Informazioni e Prenotazioni: Marco Chierici - ALPITREKKING - 342 78 100 78 - marcoalpitrekking@gmail.com

 

Il trekking del Marguareis, è senza dubbio un percorso di particolare interesse dal punto di vista geologico. Sono ben quattro le valli che vengono toccate durante il trekking del Marguareis: la valle Pesio, la valle Ellero, la val Corsaglia e l’Alta Val Tanaro.
Ci troviamo in un ambiente carsico di straordinaria bellezza, ricco di erosioni dovute all’azione dell’acqua, fenomeni di carsismo che presentano un’infinità di grotte. Si alternano paesaggi differenti a seconda delle quote e dei versanti, partiamo con i boschi di abete bianco della Valle Pesio, per arrivare poi alle zone pascolive dell’alta val Ellero, si arriva poi in Val Corsaglia dove sono presenti i laghi Raschera e Brignola, per finire poi in val Tanaro fino al Rifugio Don Barbera da cui inizia l’ultima tappa attraverso la spettacolare conca delle Carsene che ci riconduce al punto di partenza in Valle Pesio.

 

Note:
Trekking regolarmente organizzato e proposto tramite: I sentieri di Anthora, Agenzia di Viaggi

Itinerario

Pian delle Gorre - Rifugio Garelli

Dislivello: 966 mt.
Difficoltà: E - Escursionistico
Tempo di Percorrenza: 4 ore
Sviluppo: Su mulattiera comoda

Pesio 
Dal Pian delle Gorre si segue la strada sterrata sino al rio Serpentera   dove oltrepassato si svolta a sinistra e si segue il sentiero che porta al Pian del Creus. il sentiero ci porta successivamente all’alpeggio Gias Madonna (1653 mt.). Dopo un piccolo vallone si segue in direzione Est sino al Gias della Costa (1709 mt.). Risalito l’alpeggio si giunge al Gias Soprano di Sestrera (1847 mt.)  Da qui in poco più di mezz’ora si giunge al Rif. Garelli (1966) 

Rifugio Garelli - Rifugio Mondovì

Dislivello: 250 mt.
Tempo di Percorrenza: Su sentieri


Dal Rifugio Garelli si sale a Porta Sestrera (2228 mt.). Da qui si lascia la Valle Pesio e si prosegue sino ad arrivare nel Vallone del Biecai, si oltrepassa il Colletto Biecai (2204 mt.) e su ripido sentiero si perviene al Rifugio Mondovì (1766 mt.)

Rifugio Mondovì - Rifugio Mongioie

Dislivello: 360 mt.
Tempo di Percorrenza: 5 ore
Sviluppo: Su sentieri


Dal Rif. Mondovì, si risale la Valle Ellero con percorso dolce fino al Passo delle Saline (2177 mt.). Lasciandosi a destra la Cima delle Saline, si scende verso il Rifugio Ciarlo Bossi oltrepassando il Gias delle Saline (1900 mt.) e successivamente alla località Tetti delle Donzelle (1516 mt.). Si prosegue sino alla panoramica Colla di Carnino (1594 mt.) e in direzione prima Nord sino al Ponte Tibetano e poi a Est si giunge al Rifugio Mongioie al Pian Rosso (1550 mt.)

Rifugio Mongioie - Rifugio Don Barbera

Dislivello: 530 mt.
Tempo di Percorrenza: 4.30 ore
Sviluppo: Su sentieri


Dal Rifugio Mongioie, si ripercorre il tratto sino alla località Tetti delle Donzelle, si scende a Carnino inferiore e si prosegue sino a Carnino Superiore (1397 mt.).

Il vallone di Carnino lo si risale giungendo alla Gola della Chiusetta quindi alla Sella di Carnino che diventa Vallone dei Maestri (1913 mt.). Si prosegue lungo il vallone sino al Colle dei Signori e quindi al Rifugio Don Barbera (2079 mt.)

Rifugio Don Barbera - Pian delle Gorre

Dislivello: 300 mt.
Tempo di Percorrenza: 5,30 ore
Sviluppo: Sentiero alpino


Dal Rif. Don Barbera, si segue il sentiero parallelo alla strada militare sino all’alpeggio Pian Ambrogi dove da qui si lascia la strada e si segue il sentiero che sale alla Colla Piana di Malaberga (2219 mt.) nei pressi della Capanna Morgantini. Il percorso scende nella Conca delle Carsene sino al Gias dell’Ortica (1855 mt.), si risale quindi con poco dislivello in direzione Est sino al Passo del Duca (1989 mt.) e si riprende la discesa con ampi tornanti sino al Gias degli Arpi (1460 mt.). Il trek volge al termine e l’ultima discesa nel bosco di abeti bianche ci porta al Pian delle Gorre (1000 mt.)

Gallery Fotografica

Anello del Marguareis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *