Valle Gesso
Valasco, Valscura, Fremamorta

Tra geologia e storia, un percorso carico di emozioni e panorami mozzafiato.

Gesso
Valle Gesso – Nel cuore delle Alpi Marittime

Periodo: Estate - Autunno
Tipologia: Trekking
Meta: Valle Gesso - Alpi Marittime
Ritrovo: Terme di Valdieri
Dislivello: Vedi Descrizione
Sviluppo complessivo: Vedi descrizione
Difficoltà: E - Escursionistico
Fondo terreno: sentieri - mulattiere - strade militari
Giorni: 3
Tempo di percorrenza: 3 Giorni
Pernottamenti: 2
Sistemazione: Camerata
Trattamento: Rifugio a carico dei partecipanti
Pranzo: Al sacco


Per Informazioni e Prenotazioni: Marco Chierici - ALPITREKKING - 342 78 100 78 - marcoalpitrekking@gmail.com

 

Sulle strade di un tempo tra storia e geologia

Descrizione generale : L’itinerario descritto prevede l’escursione ai laghi di Valscura,    ambiente spettacolare che si svolge nel Parco delle Alpi Marittime. E’ decisamente un itinerario di facile percorrenza, adatto a tutti purchè con un buon allenamento.

Prevede la visita di alcune opere di fortificazione del Vallo Alpino di questa zona dislocate lungo il percorso, sino ai laghi di Valscura,  e se il tempo e l’allenamento lo consentono si può salire con poco dislivello sino alla Bassa dei Druos a completare la visita delle fortificazioni di questa sezione.

L’ambiente è decisamente interessante dal punto di vista geologico e geomorfologico e ricco di laghi di origine glaciale.

 

Le tappe

 

1° Giorno : La prima parte del percorso si sviluppa seguendo la strada rotabile che da S. Anna di Valdieri collega il piano del Valasco. 

Si può anche accorciare leggermente il percorso al Valasco sfuttando il sentiero che praticamente costeggia il torrente e saltuariamente incrocia la rotabile, questo però comporta il rischio di saltare alcune opere di fortificazione dislocate lungo questa prima parte di percorso.

Il piano del Valasco  è stata sede di zona di caccia dei Reali di Savoia dove Vittorio Emanuele II fece costruire la Casa di caccia  di forma quadrata con torri merlate e con ampio cortile interno, e scuderia distaccata all’esterno della casa.

Oggi questo magnifico edificio, opportunamente ristrutturato è adibito a Rifugio Alpino aperto nel periodo estivo.

 

Partenza

Arrivo

Alt. s.l.m. mt.

Disl.comples. di salita

Dilsl. compl. di discesa

Tempo stimato

ore

Difficoltà

Terme di Valdieri

1368

 

395

 

0

 

2

 

T

Rifugio Valasco

1763

 

 

2° Giorno : Al fondo del pianoro, inizia a salire una splendida strada militare costruita dagli alpini che conduce nel Vallone di Valscura  sede delle opere di fortificazione presenti, sino alla Bassa della Lausa e dei Druos.

Le strade di origine militare sono inconfondibili,  perfettamente lastricate  con tanto di bordature di protezione, che attraversano anche zone molto tormentate di grossi massi e sfasciumi e ciò nonostante a cento anni e più di distanza dalla realizzazione, si presentano in ottimo stato di conservazione.

Percorriamo la strada militare che inizia a risalire la zona di fondovalle e lasciato il bivio sulla sinistra che conduce al Rifugio Questa, teniamo la destra e sempre sulla rotabile militare che con ampi traversi, tornanti e perfino un tratto in galleria, ci porta al lago inferiore di Valscura.  (2265 mt. S.l.m.)

Nei dintorni del lago, sono visitabili opere e fortificazioni militari risalenti alcune al periodo 1800.

Sono presenti, depositi e locali logistici attribuibili al Vallo Alpino.

La via di ritorno al Rifugio del Valasco, è prevista compiendo la traversata in quota al Rifugio Questa, dove da qui si scende direttamente al Rifugio Valasco compiendo così un anello.

 

Partenza

Arrivo

Alt. s.l.m. mt.

Disl.comples. di salita

Dilsl. compl. di discesa

Tempo stimato

ore

Difficoltà

Rifugio del Valasco

1763

 

 

626

 

 

626

 

 

5 – 6

 

 

E

Laghi di Valscura

2265

Rifugio Questa

2389

Rifugio del Valasco

1763

 

 

3° Giorno : il percorso di questa 3° giornata, prevede la salita ai laghi di Fremamorta  e discesa sul Piano della Casa e quindi a Terme di Valdieri.

L’ambiente di salita è spettacolare, il Colletto di Valasco  rappresenta la quota massima della nostra salita, e con un percorso pianeggiante, sulla strada militare, costeggiamo i quattro laghi, con leggera deviazione possiamo salire al Bivacco Guiglia godendo di un panorama mozzafiato sul massiccio dell’Argentera.

La discesa attraverso sentieri decisamente agevoli, ci porta al fondo del vallone, in prossimità del Rif. Elena e quindi al Piano della Casa.

Da qui la strada inizialmente sterrata e poi asfaltata ci conduce a Teme di Valdieri.

 

Partenza

Arrivo

Alt. s.l.m. mt.

Disl.comples. di salita

Dilsl. compl. di discesa

Tempo stimato

Difficoltà

Rifugio del Valasco

1763

 

 

660

 

 

1055

 

 

5,30 – 6

 

 

E

Colletto di Valasco

2423

Laghi di Fremamorta

2370

Terme di Valdieri

1368

 

Note: Si può organizzare il trasporto a mezzo pulmino dal Gias delle mosche a Terme di Valdieri evitando il tratto di asfalto.

 

Gallery Fotografica

Valle Gesso - Alpi Marittime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *