Attività in sicurezza
Pericolo e Rischio

PERICOLO E RISCHIO - (FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA)
Il Pericolo e il Rischio, nel contesto della prevenzione e della conduzione in sicurezza di un'escursione su neve, rivestono una importante posizione nella catena della sicurezza in ambiente innevato.
In poche parole, mentre il Pericolo è un' entità oggettiva, pensiamo ad esempio al grado di pericolo valanghe che non è altro che una stima dell'instabilità del manto nevoso e quindi della probabilità che si verifichino eventi valanghivi in una certa area, il Rischio lo possiamo definire come la probabilità che l'esposizione ad una situazione pericolosa, Pericolo, causi danni alla persona, ferite o addirittura la perdita della vita. 
Il Rischio lo possiamo suddividere in due tipologie e precisamente:

IL RISCHIO
Il
rischio oggettivo

  • pi√Ļ persone nello stesso posto pericoloso e nel medesimo tempo (e.g. conseguenze pi√Ļ elevate).

Il rischio soggettivo

  • Perdita di contatto con la realt√†
  • Competitivit√† ed agonismo spinto
  • Elevata propensione al rischio
  • Cieco Affidamento alla tecnologia
  • Concentrazione insufficiente

PERCEZIONE DEL RISCHIO
La Percezione del rischio da parte delle potenziali vittime di valanga, è fortemente soggettiva ed è in funzione della conoscenza del rischio, della sua valutazione e della propensione personale ad esso.
Il rischio in questo caso viene valutato personalmente in base ai vantaggi che una certa azione potrebbe portare alla persona stessa.
La propensione al rischio influisce fortemente sul comportamento, se ne deduce che nell'ambito di una escursione, le dinamiche di gruppo sono fortemente influenzate, sia positivamente ma anche negativamente.

VALUTAZIONE DEL RISCHIO

La Valutazione del Rischio è influenzata da variabili naturali, ad esempio quelle fisiche (terreno), ambientali (condizioni meteonivologiche) e non meno importanti da quelle umane.

La
Volontarietà nell'esposizione al rischio, è un fattore estremamente importante, soprattutto nell'ambito di gruppi.
Tanto pi√Ļ √® maggiore la volontariet√† ad esporsi al rischio, maggiore¬†sar√† l'esposizione e la tolleranza al rischio.
La conseguenza sarà che nell'ambito di un gruppo numeroso dove ci siano persone che si affidano ad altri, questi vengano messi in una condizione di esposizione al rischio del tutto involontaria, proprio per il fatto che non tutti hanno la stessa propensione al rischio.

GESTIONE E RIDUZIONE DEL RISCHIO
Il livello del rischio può essere gestito per ridurlo a valori accettabili, adottando determinati accorgimenti:

  • Attrezzature adeguate
  • tecniche conosciute e ben praticate
  • intelligenza ed esperienza
  • tenacia e competenza
  • formazione e addestramento

L'addestramento consente di acquisire le conoscenze e le capacità necessarie per valutare la stabilità del manto nevoso e poter scegliere quindi il percorso con una mino esposizione al rischio.
Il solo addestramento però non è sufficiente senza una buona esperienza, ciò può condurre ad una falsa sensazione di sicurezza che quindi espone ad un maggior Rischio.