Alpitrekking
Trekking di Capodanno sulla neve

Tre giorni di escursioni su neve immersi nella splendida natura della Valle Maira

In Valle Maira ancora oggi si parla la lingua occitana-provenzale: lingua romanza, definita per la prima volta come tale da Dante Alighieri nel De Vulgari Eloquentia. Valle selvaggia e incontaminata, dove la natura è indiscussa regina. Risalendo il territorio valmairese si incontrano in bassa valle frutteti e coltivazioni di grano e granoturco insieme a boschi di castagni, quercie, robinie, nella zona media soprattutto faggi, mentre l’alta valle è caratterizzata da boschi di conifere fino ad arrivare a zone pascolive e pietraie ad altitudini elevate, con rarità botaniche come la stella alpina, l’achillea, il ginepro o la regina delle alpi. Una valle che è anche il rifugio di una ricca fauna: lungo gli infiniti sentieri non è raro incontrare sul proprio cammino cervi o camosci, vedere volare alti nel cielo rapaci come la poiana o sentir fischiare le marmotte.

Valle maira – Capodanno sulla neve 405 €

Dal: 29/12/2018 al: 01/01/2019
Tipologia: Ciaspole
Giorni: 3
Pernottamenti: 3
Trattamento: 1/2 pensione - con cenone
Pranzo: al sacco

Costo: 405 €

Per Informazioni e Prenotazioni: Marco Chierici - ALPITREKKING - 342 78 100 78 - marcoalpitrekking@gmail.com

 

TREKKING di CAPODANNO
– CIASPOLATA VALLE MAIRA –
29 dicembre- 1 gennaio 2019
– Trekking stanziale –
Scadenza adesioni:20/11/18
Costo: euro 405
Numero min – max partecipanti: 8-15

In Valle Maira ancora oggi si parla la lingua occitana-provenzale: lingua romanza, definita per la prima volta come tale da Dante Alighieri nel De Vulgari Eloquentia. Valle selvaggia e incontaminata, dove la natura è indiscussa regina. Risalendo il territorio valmairese si incontrano in bassa valle frutteti e coltivazioni di grano e granoturco insieme a boschi di castagni, quercie, robinie, nella zona media soprattutto faggi, mentre l’alta valle è caratterizzata da boschi di conifere fino ad arrivare a zone pascolive e pietraie ad altitudini elevate, con rarità botaniche come la stella alpina, l’achillea, il ginepro o la regina delle alpi. Una valle che è anche il rifugio di una ricca fauna: lungo gli infiniti sentieri non è raro incontrare sul proprio cammino cervi o camosci, vedere volare alti nel cielo rapaci come la poiana o sentir fischiare le marmotte.

LEGGI IN BREVE
-Percorso E (escursionistico)
– Difficoltà: WT1 Facile escursione con racchette neve
– necessari scarponcini da
trekking
– Guida Marco Chierici
per info sul trekkking
cell. 342 7810078
Programma di massima

29/12 – 1° GIORNO – Monte Buch Dislivello: 550
Difficoltà: WT1 – Facile
Tempo di Percorrenza: mezza giornata Ambiente dei grandi pascoli in periodo estivo, offre panorami mozzafiato a 360° sui valloni di Marmora e Canosio. Le piste forestali che attraversano queste praterie, erano una volta vie di comunicazione tra paesi per scambi commerciali di merci e viveri. Spettacolare bosco di Larici fa da zoccolo a questo anfiteatro pascolivo fino a quota 1800 mt. circa da cui si aprono le praterie. La traversata percorre una cavalcata sull’ampia e tondeggiante cresta che separa il Vallone di Marmora dal Vallone di Celle di Macra. Rientro in albergo, cena e per pernottamento

30/12 – 2° GIORNO – Grange Cervet
Dislivello: 600 mt. circa
Difficoltà: WT1 – Facile con racchette Fondo terreno: Meravigliosa strada sterrata Innevata
Tempo di percorrenza: 5 ore A/R comprese soste Pranzo: al sacco Itinerario breve ma spaziale che si snoda in ambiente praticamente privo di vegetazione d’alto fusto, caratterizzato da ampie praterie pascolive, vegetazione arbustiva rada. Ci troviamo sopra i 1700 mt. di quota, percorrendo una meravigliosa strada sterrata che sale per l’appunto agli alpeggi d’alta quota.

31/12 – 3° GIORNO – Colle Serasin
Dislivello: 700 mt
Difficoltà: WT 1 – Facile
Tempo di Percorrenza: giornata intera L’itinerario parte dalla borgata Vallone oppure direttamente da Ussolo allungando di circa 50 mt. di dislivello.La prima parte dell’itinerario si svolge su strada silvo pastorale che conduce alle grange Chioligera, toccando strada facendo altre tre grange una volta abitate nel periodo estivo. Dalle Grange Chioligiera, si prosegue ancora 300 mt circa per attraversare in valloncello sulla sinistra e imboccare il percorso che sale subito diritto, poi in traverso ci porta all’imbocco del vallonetto che sale al Colle Serasin. Grandiosa è la vista a 360° dal colle sulla parte medio alta della Valle Maira. Non si esclude l’osservazione di rapaci e di ungulati selvatici. La discesa è sulla via di salita.

Guida: Marco Chierici AN: Accompagnatore Naturalistico GAE: Guida Ambientale Escursionistica ON: Osservatore Nivologico – qualifica AINEVA mod. 2A

1/01 – 4° GIORNO – Prato Ciorliero
Dislivello: 500 mt.
Difficoltà: WT1 – Facile
Tempo di Percorrenza: mezza giornata Bellissima escursione con ciaspole in ambiente spettacolare Caratteristiche le borgate di Pratorotondo, e la borgata Viviere oggi restaurata quasi totalmente. Prato Ciorliero, ospita dei ruderi di casermette militari del Centro di comando del Colle Ciarbonet – Passo della Gardetta – Passo della Scaletta, risalenti al Vallo Alpino
Escursione che attraverso l’antica mulattiera “La Scourcio”, ci
porta a ripercorrere il Vallone di Unerzio in alta Valle Maira. Questo percorso collegava da Acceglio tutte le borgate presenti nel
Vallone anticamente abitate tutto l’anno.
La parte alta dell’itinerario si snoda su antiche strade militari riconducibili
al Vallo Alpino e conducono a Prato Ciorliero sede del Centro di Comando della zona che va dal Passo della Gardetta
al Colle Ciarbonet.
Rientro in albergo e partenza

QUOTA: 405,00 EURO
Compreso nel prezzo
– pernottamento per 3 notti in “Locanda” in camera doppia
– trattamento di mezza pensione
– cenone ultimo dell’anno
– visite ed escursioni previste dal programma
– ciaspole
– Servizio di Guida Escursionistica e Turistica per tutta la durata del soggiorno
– Assicurazione medico-bagaglio

Non compreso nel prezzo
– Il viaggio da/per raggiungere il luogo dell’appuntamento,
– i pranzi al sacco,
– la benzina usata da dividere tra i partecipanti
– il supplemento camera singola
– gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente specificato ne “la quota comprende”
– Assicurazione annullamento viaggio (eventualmente da chiedere in agenzia)
Dir. Tecnica e prenotazioni Elisabetta de Matteis
E&G
di E&G Travelling sas
via Vittorio Emanuele II, 22 56012 Calcinaia (PI)
Tel +39 0587 486170 – Fax + 39 0587 488735
Email: info@egtravelling.com Web: www.egtravelling.com
D.i.a. del 13/01/2005
Polizza R.C. Allianz nr. 112367176
Fondo di Garanzia A47/470.1/R
Modalità iscrizione:
Inviare modulo d’iscrizione e normativa privacy debitamente compilati e firmati all’indirizzo e-mail:
info@egtravelling.com

Pagamento:
Acconto 120 euro al momento dell’iscrizione
Saldo entro 20 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA
Penale 30% della quota per disdette a partire da 20 giorni dalla partenza. Penale 100% della quota a partire da 1 settimana dalla partenza.
Possibilità di stipulare una polizza annullamento, contestualmente al momento dell’iscrizione. (chiedete in agenzia)

NOTA BENE:
Per problematiche di alimentazione vanno comunicate prima dell’ iscrizione. I percorsi potranno subire variazioni o essere sostituiti
a discrezione della guida a causa di imprevisti legati alle condizioni meteorologiche e al gruppo.
I telefonini e gli smartphone:
Si chiede cortesemente ai partecipanti di tenere il cellulare spento durante i trekking,
Per ogni evenienza ed urgenza è a disposizione il cellulare della guida

 

Gallery Fotografica

Valle maira – Capodanno sulla neve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *